Loading...

News

Viaggio nel Milan che sarà: Andrè Silva

Il milanista di questi tempi va a dormire con in testa Belotti e si risveglia con in rosa Andrè Silva. E sapete una cosa? È un bel risveglio.

Intendiamoci, sarebbe splendido vestire il Gallo Belotti dei colori che più gli donano, il rosso ed il nero, ma è altrettanto bello vedere una dirigenza che non si appiattisce a rincorrere un solo giocatore dalla valutazione economica abnorme col rischio di dover correre ai ripari a fine agosto con i saldi di fine stagione sui pezzi rimasti della collezione estiva.

E dopo Musacchio, Kessie e Ricardo Rodriguez, i mai stanchi Fassone e Mirabelli, questa volta in collaborazione con Jorge Mendes, hanno chiuso il quarto colpo in entrata di questa sessione pre-estiva.

Andiamo a scoprire chi è questo ragazzo di quasi 22 anni in arrivo dal Portogallo.



André Miguel Valente Silva





I PRIMI PASSI

Corre, Andrè, corre velocissimo. Cresce nelle giovanili del Porto, saltando da un livello a quello successivo senza concedersi pause. Nel 2015/2016 gioca nella squadra B, in Segunda Division portoghese, dove segna 14 gol in 29 partite, finendo anche per esordire con la squadra A, a fine stagione, con 3 reti e 2 assist che fanno intendere di che pasta è fatto il ragazzo.

Veloce nell'allungo, dotato di eccellente tecnica e capace di efficaci inserimenti in area, Andrè Silva in patria è chiamato "il falso dieci", perchè a fronte del numero da fantasista che porta sulla schiena, e di una certa propensione all'assist, è un vero e proprio numero nove moderno, capace di coprire tutte le mansioni utili nel reparto offensivo. 



TITOLARE IN CAMPIONATO ED IN CHAMPIONS LEAGUE

Chiusa con successo la parentesi con la squadra B in segunda division arriva immediato il salto in prima e, per giunta, con i gradi di titolare. Scommette su di lui Nuno Espirito Santo, e lo fa con la certezza di chi sa di vincerla, la scommessa. Andrè è il miglior marcatore della squadra, con 16 reti in campionato, 4 in Champions (più 1 nei preliminari) per un totale di 21 reti in 44 match al primo anno da titolare. Senza scordare gli 8 assist.



È SUBITO NAZIONALE

L'esordio in maglia rosso-verde arriva già a settembre 2016, ed è subito gol. L'avversario è Gibilterra, non il Brasile di Pelè, ma a fugare tutti i dubbi arriveranno le successive 5 presenze in gare ufficiali, condite da 6 gol. Cristiano Ronaldo lo prende sotto la sua ala e ne fà il proprio partner ideale, al punto di segnalarlo a Florentino Perez per il calciomercato.



UNA CLAUSOLA IMPORTANTE

Sessanta milioni di euro. Questa è la clausola posta a contratto dai Dragoes per lasciar partire il loro gioiello. Cartellino del quale, in un anno (il primo da titolare in massima divisione) quadruplica il proprio valore (dati transfermarkt) passando da 4 milioni a 16.



L'ARRIVO IN ROSSONERO

Dopo gli acquisti dei sopracitati Musacchio, Kessie e Rodriguez, tutti annunciati diverse settimane prima, ecco che il duo Fassone - Mirabelli si dimostra abile in un numero che ha reso famoso l'Adriano Galliani degli anni migliori: il blitz. La trattativa lampo con il Porto chiude un affare da 38 milioni - bonus compresi - che, vista la clausola di rescissione di 60 milioni e, visti i prezzi che solitamente si fa pagare il Porto per i propri gioielli (bottega carissima quella dei Dragoes) sa di affare. E l'affare potrebbe averlo fatto anche Montella, che per la prima volta da quando allena il Milan, si trova con il genere di attaccante che più gli piace: veloce, tecnico, mobile e capace di partecipare alla manovra come di tenere la palla per far salire la squadra. Un Morata altrettanto dotato tecnicamente ma fisicamente più potente. Un colpo per il presente e per il futuro, vista la carta d'identità del ragazzo - nato nel 1995 - ed un altro segnale di una società che programma e agisce secondo un piano razionale e sensato come raramente si è visto nel mondo del calcio. Una società che sta correndo dei rischi, ma lo sta facendo con un senso. 


APAMilanAC

Associazione piccoli azionisti
della A.C. Milan S.p.A.
Cod. Fiscale: 97726290154

Corso di Porta Vittoria, 9
Milano

Email: info@apamilanac.it