Loading...

News

Avv. La Scala: “Milan, servono bandiere come Maldini e Albertini”

L’avvocato Giuseppe La Scala, vicepresidente dell’Associazione dei Piccoli Azionisti del Milan, è intervenuto stamane a TMW Radio.

Uno dei temi importanti affrontati ha riguardato l’esigenza di richiamare nel club delle bandiere del passato. “Oggi la squadra non ha più bandiere al suo interno – spiega -. Adesso il Milan deve riportare in casa una bandiera, in giro ci sono personaggi come Maldini o Albertini che già lo sono. Per ricostruire il rapporto con la tifoseria li porterei in società”.

Il noto legale ha completamente ragione. Da tempo i tifosi vogliono nel club alcuni campioni del passato con cui identificarsi e che trasmettano i valori del milanismo.

Successivamente si è parlato di calciomercato: “Uno dei problemi nella contrattazione è stato che la rosa dei calciatori del Milan storicamente non porta in società alcun tipo di plusvalenza. Il Milan si è riempito di calciatori che quando partono vanno via con una buonuscita, senza guadagno. I dati sono a livelli paradossali e segnano il fallimento della gestione degli ultimi anni. I ricavi negli ultimi anni sono scesi del 33%”.

Infine l’avvocato La Scala ha espresso un proprio pensiero su Silvio Berlusconi: “Nessuno è immortale. Silvio Berlusconi ha avuto un merito straordinario, è entrato nel mondo del calcio e ha avviato un modo di fare società che è stato esemplare. Per questo resterà nella storia del Milan, che era gloriosa prima di lui, lo è stato con lui e lo sarà anche dopo. Berlusconi ha capito che non si poteva non vendere. È uscito con l’onore delle armi anche perché ha preteso che i compratori capitalizzassero il Milan nell’interesse della società, è stato un gesto elegante e lo ringrazio. Poi dal Milan Berlusconi ha avuto almeno quanto ha dato, in termini di notorietà si parla di un ritorno da qualche milione di euro all’anno per Fininvest e Berlusconi. La proprietà del Milan è stato un grande affare, Silvio lo ringrazio perché per anni questo grande affare è stato gestito con grande preveggenza”. Parole riportate da Tuttomercatoweb.com che fanno ben capire quale sia il pensiero dell’ormai famoso tifoso milanista.

estratto da milanlive.it

APAMilanAC

Associazione piccoli azionisti
della A.C. Milan S.p.A.
Cod. Fiscale: 97726290154

Corso di Porta Vittoria, 9
Milano

Email: info@apamilanac.it